martedì 3 giugno 2014

Lo stupore del Sacro in terra d’acqua


“Lo stupore del Sacro in terra d’acqua” è un progetto della Cooperativa Aurive per la valorizzazione dei beni culturali. L'idea è quella di migliorare la comprensione del patrimonio storico-artistico coinvolgendo i giovani, con  un approccio multiculturale. Il progetto è stato finanziato dal Bando Itinera della Fondazione San Paolo di Torino.  L'idea di questo progetto nasce dalla considerazione del fatto che le persone non amano ciò che non riescono a capire. I beni culturali italiani rappresentano una stratificazione di epoche e stili diversi che vengono difficilmente compresi, sia per il normale deficit individuale di conoscenza, che per la mancanza di informazioni adeguate (guide, didascalie, supporti audio-video). Ma quando le informazioni sono presenti nei musei o nella cartellonistica, spesso tradiscono un carattere nozionistico e un tecnicismo linguistico che allontana turisti e potenziali interessati. L'idea è quindi quella di progettare una nuova cartellonistica culturale e turistica, non invasiva, da affiancare a quella tradizionale, ideata da giovani. Come? Verrà realizzato un percorso formativo gratuito, tenuto da esperti, che includerà elementi di infografica, progettazione, marketing, turismo, comunicazione e management per i beni culturali. Al termine del percorso formativo i partecipanti co-progetteranno la cartellonistica. La Cooperativa Aurive cerca per questo progetto giovani under 30 italiani e stranieri, motivati, disponibili a far parte di un gruppo multiculturale, che vogliano lavorare in ambito culturale-turistico. La cartellonistica da progettare riguarda beni culturali presenti nel territorio di Biandrate, San Nazzaro Sesia, Casalvolone, Sillavengo e su itinerari ad essi collegati. Il 14 giugno si terrà un incontro di presentazione del progetto. Gli interessati possono inviare una mail a info@aurive.it allegando un c.v. dettagliato, i candidati con profilo congruente al ruolo verranno ricontattati. Il percorso formativo e di progettazione prevede la realizzazione di 3/4 workshop nei mesi di settembre-novembre 2014. 

A cura di Camilla Ferraro


Nessun commento:

Posta un commento